Informazioni

In seguito alle direttive che abbiamo ricevuto,

sospendiamo il giro per le Benedizioni delle famiglie.

Riprendiamo appena tutto sarà piu sicuro!

Avvisi

Non ci sono avvisi.

CHIESA IN CASA

Parrocchia San Luca

 

Quartu Sant’Elena, 11 Marzo 2020

Carissima comunità,

 

stiamo vivendo un tempo davvero particolare. Non mi piace definirlo un tempo drammatico perché il cristiano deve essere capace di vedere sempre la speranza anche quando tutto attorno sembra oscurarsi. La speranza è la nostra stessa fede, la fede in Cristo che non abbandona mai il suo popolo. Oggi più che mai dobbiamo credere questo!

 

In questi giorni in cui non possiamo celebrare comunitariamente e non possiamo incontrarci come sempre tutte le domeniche, mi sembra di vivere ciò che in tanti definiscono l’amore a distanza: un sacerdote senza comunità è un po’ come lo sposo senza la sua sposa. Come quei coniugi che si allontanano per motivi lavorativi e per lunghi periodi dalle proprie famiglie: come quelle coppie di innamorati costrette a vivere lontane per studio o lavoro…sono tanti i casi in cui si vive l’amore a distanza. Per noi sacerdoti in questi giorni è un po’ così, ma sappiamo che l’amore tra noi e la comunità non si perde, anzi si rafforza! Celebrando in forma privata questi giorni nella nostra chiesa vuota, sollevo lo sguardo e vi cerco tra i banchi: i bambini, i ragazzi, giovani, coppie, adulti e catechisti…non vi vedo fisicamente, ma spiritualmente siete tutti davanti a me e soprattutto davanti a Lui.

 

La Quaresima va avanti anche nelle nostre case!

 

E allora ecco l’invito: CHIESA IN CASA.

 

Siamo abituati a ritrovarci in chiesa per vivere la messa e incontrare la comunità e ci sentiamo come a casa. Oggi, però, questo non ci è possibile, ma siccome siamo ben consapevoli che la Chiesa è fatta di persone, allora possiamo ben dire che le nostre famiglie, le persone con cui viviamo, i luoghi che abitiamo possono diventare CHIESA.

 

Ecco il DECALOGO per far diventare la nostra casa una Chiesa:

 

  1. Teniamo accesa una candela e mettiamo accanto la Bibbia o il Vangelo che abbiamo un po’ impolverato nelle nostre librerie. Sarà il segno della presenza di Dio in mezzo a noi!
  2. Viviamo il comandamento dell’amore verso il prossimo: guardiamo chi abbiamo accanto e ringraziamo il Signore per questo dono. Aiutiamo i bambini e i ragazzi a guardarsi e ascoltarsi in famiglia e ringraziare di tutto ciò che si ha.
  3. Preghiamo insieme! So benissimo che questa pratica è molto difficile però vi posso garantire che è bellissima. I genitori con i bambini, i coniugi tra di loro, gli anziani che vivono con noi. Radunatevi attorno a quella candela accesa e pregate anche con un semplice Padre Nostro e un’ Ave Maria o ciò che più desiderate.
  4. Preghiamo da soli: in questi giorni ci capiterà spesso anche di rimanere da soli. Proviamo a recuperare il nostro rapporto con il Signore nella preghiera personale e spontanea…diamo al Signore la possibilità di parlarci e di accompagnarci tutto il giorno.
  5. Raccontiamo ai più piccoli le storie di Gesù. Leggete il Vangelo con loro…non è difficile! E raccontate loro come Gesù ama tutti noi! Mettiamoci a leggere il bellissimo Vangelo di Luca, nostro patrono; dall’inizio alla fine come si fa con tanti altri libri. Riscopriremo ancora una volta l’amore infinito di Dio per noi.
  6. Anche da soli si può fare chiesa! Alle persone che vivono da sole dico che è possibile fare CHIESA IN CASA. Ci sono tanti canali alla TV che ci possono far vivere dei momenti di preghiera; il rosario offerto per tante persone; il silenzio della vostra casa verrà riempito dall’amore di Dio.
  7. I giovani aiutino i più anziani: spiegate loro come utilizzare i social per sentirsi sempre in comunione con gli altri guardando anche la Messa alla tv. Aiutateli perché non si sentano soli.
  8. Evitiamo la noia, ma viviamo nella gioia: Gesù non si è mai annoiato! E nemmeno noi nella nostra casa dobbiamo annoiarci; non perdiamoci dentro smartphone e tablet. Utilizziamoli per scrivere e raccontare le nostre giornate, per chiamare chi magari è solo o non sta bene.
  9. Diamo buona testimonianza cristiana! Siamo chiamati tutti a dare testimonianza per essere dei buoni cristiani e buoni cittadini: osservando tutte le indicazioni che ci vengono date in questi giorni di emergenza. Testimonianza nelle buone pratiche e opere in famiglia. Testimonianza di gioia con i più piccoli e di conforto con chi è nella prova.
  10. Una Quaresima domestica riscoprendo i gesti più semplici. Rinunciamo a qualcosa per vivere l’amore: anche il semplice ascolto tra di noi che non siamo più abituati a stare in famiglia! Preghiamo per qualcuno che non sopportiamo: non ci costa nulla. Offriamo qualche piccolo gesto di carità secondo le nostre condizioni e seguendo sempre le giuste precauzioni.

 

L’invito per tutti: seguiamo la pagina Facebook della Parrocchia per tenerci sempre aggiornati e per seguire le dirette della messa tra il Sabato e la Domenica.

Il mio pensiero va in modo del tutto particolare a coloro impegnati nel far fronte all’emergenza soprattutto negli ambienti ospedalieri, tra le forze dell’ordine e nel mondo del volontariato che sta operando nel campo.

A coloro che, nei lavori privati e aziende personali, stanno affrontando situazioni economiche davvero difficili.

Alle famiglie che hanno i figli o parenti all’estero: mi stanno a cuore le vostre preoccupazioni.

A tutti coloro che vivono da soli e sono preoccupati per questi tempi.

A quelle famiglie che vivono il dramma della divisione e che si sentono ancora più abbandonate in queste settimane.

A tutti voi giunga la mia più paterna e fraterna benedizione.

Non dimentichiamoci che Dio è con noi!

 

Sono felice di pensarvi tutti come una grande CHIESA IN CASA.

 

Donda

Informazioni

UFFICIO PARROCCHIALE 
-  da lunedì a sabato dalle 17.00 alle 19.00 (oppure per appuntamento)

CONFESSIONI
- tutti i giorni feriali dalle 17.00 fino a 10 minuti prima della S. Messa;
- durante l'Adorazione Eucaristica del 1° venerdì del mese; 
- sabato e domenica fino a 10 minuti prima delle SS. Messe;
- tutte le volte che se ne faccia richiesta dopo la S. Messa o per appuntamento  

BIBLIOTECA PARROCCHIALE

Orario apertura:
Martedì     ore 9,30-12,00
Mercoledì  ore 16,30-18,00